farine raffinate

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

NELLA MAGGIOR PARTE DELLE RICETTE TROVIAMO TRA GLI INGREDIENTI LA FARINA 00, PERCHE’?

LA FARINA 00, ESSENDO MOLTO RAFFINATA, SI PRESTA PER MOLTEPLICI LAVORAZIONI ED ASSICURA UN BUON RISULTATO ANCHE A CHI NON è UN ESPERTO IN CUCINA, MA ATTENZIONE! Il grado di raffinazione indicato come “doppio zero” significa che la farina di partenza è stata privata di moltissimi nutrienti e perciò si tratta di una farina povera di sali minerali e ricca di glutine.

La farina raffinata è una scorciatoia per ottenere risultati assicurati, a discapito, però, della nostra salute.

SAPER DISTINGUERE LE TIPOLOGIE DI FARINA

Come indicato nel DPR n 187/2001 (normativa sulla produzione e commercializzazione di sfarinati) la farina di grano tenero viene distinta in tipi (integrale, tipo 2, tipo 1, tipo o e tipo 00) in base alle proprie caratteristiche ovvero alla quantità di ceneri e proteine presenti in esse.

COMPOSIZIONE DELLA CARIOSSIDE (chicco):

  • INVOLUCRO – formato da una serie di membrane ricche di fibre e sali minerali, che una volta macinato diventa crusca
  • ENDOSPERMA – è la parte più consistente del frutto (occupa circa l’80% del volume complessivo), costituito prevalentemente da AMIDO
  • GERME – è la parte viva del chicco

PROCESSO DI TRASFORMAZIONE

Vi sono due metodi di molitura: il più moderno è la molitura a cilindri dove l’aumento della temperatura dovuto al riscaldamento del macchinario causa la perdita di vitamine e enzimi termosensibili. Nel mulino a cilindri è possibile dividere il chicco nelle sue parti, ovvero l’involucro che viene scartato, il germe che viene venduto per produrre  prodotti di cosmesi e ciò che rimane è l’amido che si trasforma in farina.

Il metodo più antico e tradizionale è invece la macinatura a pietra dove il chicco completo (ecco perchè si dice integrale) viene macinato lentamente e a bassa temperatura mantenendo inalterate le proprietà nutritive del grano.

Viene detta farina integrale così come esce dal mulino, appena macinata, ma una volta setacciata, passata nel buratto diventa via via più raffinata:

 

VALORI NUTRIZIONALI DEL FRUMENTO

I prodotti derivati dal frumento rappresentano un’ ottima fonte energetica perchè contengono un’ elevata quantità di amido e abbondanti proteine, quali albumine e globuline che hanno valore biologico elevato, oltre ai sali minerali. Queste sono però distribuite in quelle parti (germe e involucro) che vengono allontanate nei processi di molitura a cilindri, abbassando così notevolmente i valori nutrizionali delle farine bianche o “raffinate” rispetto a quelle integrali.

PERCHE’ NON PRODUCIAMO LA FARINA “00”?

Perchè non avrebbe senso: come spiegato precedentemente, il processo di trasformazione tradizionale, ovvero la molitura a pietra, è caratterizzato da una materia prima ricca di nutrimento e completa di tutte le sue parti che viene ridotta in farina di qualità, mantenendo le proprie caratteristiche. E’ inutile scorporare il prodotto finito per renderlo raffinato a tal punto da perdere componenti nutrizionali, cesserebbe lo scopo della macinatura a pietra.

 

8 commenti su “DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00”

  • bartolomeo

    dice:

    Verissomo inoltre le famose farfalle da farina nella 00 non nidificano un motivo ci sarà.

    • Ecco..chissà perchè! Non vi è più nulla nella farina doppio zero..

  • Carlo

    dice:

    Bello , grazie ,piaciuto molto , credo faccia piacere a molti clienti ricevere delucidazioni cosi

    • Credo sia utile dare informazioni ai nostri clienti ma soprattutto rispondere a domande che vi vengono fatte spesso. Grazie Carlo.

  • Gianna

    dice:

    Io uso farine tipo 0 o tipo 1 e riesco a fare al meglio pane pizza pasta e dolci; non si vede la necessità di perdere preziosi nutrienti.
    Ottima la macinazione a pietra.
    Anni fa mi hanno proposto in prova per fare la pasta una farina 000 che andava di moda : risultato pasta collosa senza consistenza!

    • Esattamente, le farine 0 e 1 già si prestano al meglio per molte lavorazioni senza rimetterci in salute. Ottima scelta!

  • Guido Chinosi

    dice:

    Ottimo articolo, come sempre molto esauriente e anche molto comprensibile. Grazie continua cosi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × uno =

DOLCI RICETTE

TIRAMISU’

UN GRANDE CLASSICO: ECCO LA NOSTRA RICETTA CON I BISCOTTI NOVARINI IL DOLCE AL CUCCHIAIO PER ECCELLENZA FATTO DA STRATI...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

CHEESECAKE SENZA COTTURA YOGURT E CAFFE’

LEGGERA E RINFRESCANTE: LA RICETTA DOLCE PERFETTA PER QUESTA CALDA ESTATE Siete anche voi dei golosi ma preferite rinunciare alla...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE

LA FARINA SOTTO SCADENZA E’ ANCORA BUONA?

SOSTENIBILITA' significa anche ZERO SPRECHI: è importante non sprecare e reimpiegare ciò che abbiamo in casa nel miglior modo, ma...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE MATERIE PRIME

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

NELLA MAGGIOR PARTE DELLE RICETTE TROVIAMO TRA GLI INGREDIENTI LA FARINA 00, PERCHE'? LA FARINA 00, ESSENDO MOLTO RAFFINATA, SI...
Leggi tutto
News

CHIUSURA ESTIVA

Gentili clienti, la Forneria Artigiana Cavanna si prende una pausa: saremo CHIUSI PER FERIE dal 25 giugno al 5 luglio...
Leggi tutto
PRIMI PIATTI RICETTE

INSALATA ESTIVA DI FARRO E FAGIOLINI

UN PIATTO UNICO PER LE GITE FUORI PORTA e PER COMBATTERE IL CALDO DELLE GIORNATE D'ESTATE In questi giorni il...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE

COME CONSERVARE LA FARINA E IL RISO

La Farina è un alimento che non può mancare nelle nostre dispense, indispensabile per impanare o per preparare pane, pizza...
Leggi tutto
PANE PIZZA FOCACCIA RICETTE

COME SI FA LA PIZZA IN CASA COME IN PIZZERIA? Ecco la ricetta perfetta

IN COLLABORAZIONE CON ALESSANDRO LAGANA' _  PIZZERIA "LA MALCONTENTA" Siamo italiani e, da nord a sud, la pizza piace a...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

PASTE DI MELIGA di Nonna Rita

I TIPICI BISCOTTI PIEMONTESI CON FARINA DI MAIS Le paste di meliga sono biscotti classici della pasticceria piemontese, profumatissimi e...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE News

I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI

ETICHETTE ALIMENTARI: IMPARIAMO A RICONOSCERE I SIMBOLI Sulle confezioni alimentari sono presenti moltissime informazioni, dalla tabella nutrizionale all'elenco degli ingredienti,...
Leggi tutto

Iscritivi alla newsletter

To top