crostata senza glutine con marmellata

CROSTATA SENZA GLUTINE

UNA CROSTATA PER TUTTI:

LA RICETTA SENZA FRUMENTO E SENZA LIEVITO

Sapete che sono amante delle crostate, il dolce più semplice e genuino adatto per ogni occasione (vedi ricetta della crostata classica), che mi piace decorare con la frolla e abbinare  marmellate e farine. 

Il bello della crostata è che con pochi e semplici ingredienti si possono creare le più svariate composizioni: ad esempio con farina di farro e marmellata di susine, o farina di riso e mais con marmellata di ribes. Ecco, per accontentare tutti, a volte, è necessario rivedere gli ingredienti scegliendo farine senza glutine, come grano saraceno, castagne, mais..

Questa ricetta prevede l’utilizzo di farina di riso e farina di mais fumetto e quindi adatta a chi intollerante al glutine, inoltre nell’impasto non è presente lievito, adatta quindi a chi nella propria alimentazione deve evitarlo.  si aggiunge un uovo, burro e zucchero (che sicuramente avrete già in casa) e con un po’ di fantasia si crea un capolavoro! 

Questa PASTA FROLLA è più FRIABILE della classica, per questo è necessario, una volta stesa, definire il contorno del fondo della tortiera e trasferire su di essa, aiutandosi con un tarocco (se necessario suddividere il fondo in due parti uguali), questo metodo lo si può mettere in pratica per qualunque crostata, quando la frolla è meno compatta, e anche in estate, quando col caldo la frolla è difficile da lavorare.

 

  • Difficoltà: FACILE
  • Tempo di preparazione: 30 MINUTI + 1 ora di riposo in frigo
  • Cottura: 40 minuti
  • Teglia: ∅ 22 cm con fondo removibile / stampo rettangolare con fondo removibile

 

INGREDIENTI

120 gr FARINA di RISO

80 gr FARINA DI MAIS FUMETTO

100 gr BURRO

80 gr ZUCCHERO

1 UOVO

125 gr MARMELLATA prugne e ribes

PROCEDIMENTO

Nella ciotola della planetaria mettere lo zucchero e il burro a cubetti (freddo di frigo) e lavorare fino a che non saranno ben amalgamati. Aggiungere l’uovo intero e farlo assorbire. Aggiungere infine le farine e lavorare pochi minuti fino a quando si forma un impasto compatto che si stacca dalle pareti della vostra ciotola; prendere il panetto, appiattirlo leggermente (questo agevolerà la stesura della frolla al momento della lavorazione) e avvolgerlo in un foglio per alimenti (in alternativa potete utilizzare della classica pellicola trasparente) Lasciare  riposare in frigo almeno un’ora.

Togliere la pasta frolla dal frigo e preparare il piano di lavoro con la teglia (questa dose è adatta per uno stampo con fondo removibile di diametro 22 cm o una teglia rettangolare) il mattarello, il tarocco (uno strumento in plastica dura di cui non posso più fare a meno, utilissimo per staccare con facilità la pasta dal piano), stampi di svariate forme e farina per spolverare.

Ritagliare un foglio di carta forno della dimensione della teglia che avete scelto, spolverare con abbondante farina il piano di lavoro, e stendere la pasta avendo cura di capovolgerla più volte per non farla attaccare, non aver paura di osare ed ottenere uno strato molto sottile (il sottile strato di pasta e l’abbondante strato di confettura faranno la differenza).

Questa frolla risulta più friabile di una normale frolla con farina di frumento e per questo adotto un METODO differente dal solito ma OTTIMO ANCHE NELLE GIORNATE ESTIVE CON ALTE TEMPERATURE IN CUCINA: una volta stesa la pasta frolla estrarre il fondo della teglia e posizionarlo su di essa, con l’aiuto di un coltello tagliare la sagoma del fondo (tenetevi abbondanti), riposizionare il fondo sulla teglia, coprire con carta forno e con l’aiuto del tarocco trasferire la sagoma sulla teglia.

A questo punto ritagliare delle strisce, lunghe o corte non importa, come riuscite, e fare aderire al fondo creando un bordo omogeneo lungo tutto il perimetro della teglia. Con una forchetta bucherellare il fondo e ricoprire con marmellata. Sempre per la friabilità della frolla è meglio utilizzare stampi di piccole dimensioni ed evitare intrecci perchè difficili da realizzare, in questo caso ho scelto la forma a stella e ho utilizzato 4 stampi di dimensioni variabili che ho affiancato e soprapposto. quindi scegliete gli stampi e libero sfogo alla vostra fantasia.

A questo punto infornate a 180° in forno statico per 40 – 45 minuti.

Sentirete che profumo di frolla in cucina, dolce e genuino. 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque + 9 =

DOLCI RICETTE

TIRAMISU’

UN GRANDE CLASSICO: ECCO LA NOSTRA RICETTA CON I BISCOTTI NOVARINI IL DOLCE AL CUCCHIAIO PER ECCELLENZA FATTO DA STRATI...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

CHEESECAKE SENZA COTTURA YOGURT E CAFFE’

LEGGERA E RINFRESCANTE: LA RICETTA DOLCE PERFETTA PER QUESTA CALDA ESTATE Siete anche voi dei golosi ma preferite rinunciare alla...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE

LA FARINA SOTTO SCADENZA E’ ANCORA BUONA?

SOSTENIBILITA' significa anche ZERO SPRECHI: è importante non sprecare e reimpiegare ciò che abbiamo in casa nel miglior modo, ma...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE MATERIE PRIME

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

NELLA MAGGIOR PARTE DELLE RICETTE TROVIAMO TRA GLI INGREDIENTI LA FARINA 00, PERCHE'? LA FARINA 00, ESSENDO MOLTO RAFFINATA, SI...
Leggi tutto
News

CHIUSURA ESTIVA

Gentili clienti, la Forneria Artigiana Cavanna si prende una pausa: saremo CHIUSI PER FERIE dal 25 giugno al 5 luglio...
Leggi tutto
PRIMI PIATTI RICETTE

INSALATA ESTIVA DI FARRO E FAGIOLINI

UN PIATTO UNICO PER LE GITE FUORI PORTA e PER COMBATTERE IL CALDO DELLE GIORNATE D'ESTATE In questi giorni il...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE

COME CONSERVARE LA FARINA E IL RISO

La Farina è un alimento che non può mancare nelle nostre dispense, indispensabile per impanare o per preparare pane, pizza...
Leggi tutto
PANE PIZZA FOCACCIA RICETTE

COME SI FA LA PIZZA IN CASA COME IN PIZZERIA? Ecco la ricetta perfetta

IN COLLABORAZIONE CON ALESSANDRO LAGANA' _  PIZZERIA "LA MALCONTENTA" Siamo italiani e, da nord a sud, la pizza piace a...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

PASTE DI MELIGA di Nonna Rita

I TIPICI BISCOTTI PIEMONTESI CON FARINA DI MAIS Le paste di meliga sono biscotti classici della pasticceria piemontese, profumatissimi e...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE News

I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI

ETICHETTE ALIMENTARI: IMPARIAMO A RICONOSCERE I SIMBOLI Sulle confezioni alimentari sono presenti moltissime informazioni, dalla tabella nutrizionale all'elenco degli ingredienti,...
Leggi tutto

Iscritivi alla newsletter

To top