Cerca nel Blog

Categorie

Spuntino basso contenuto calorico

Biscotto SpezzaFame

LO SPUNTINO CHE RIDUCE INDICE E CARICO GLICEMICO E REGOLARIZZA IL SENSO DI SAZIETA’

Il problema dell’obesità è sempre più rilevante nella società di oggi ed è necessario iniziare a elaborare strategie utili a contrastare questa patologia, informando la popolazione sulle buone e cattive abitudini alimentari, sulla modalità di assunzione del cibo e sulle caratteristiche del cibo stesso.

Per questo abbiamo voluto spendere un po’ del nostro tempo per scrivere questo approfondimento di grande attualità, il biscotto detto Spezzafame o Antifame.

 

Nell’articolo troverai:

 

PROBLEMA OBESITA’ 

L’obesità rappresenta un importante problema di salute pubblica, ha un impatto negativo sullo stato di salute generale della popolazione sia in età giovanile sia in età adulta. Inoltre favorisce l’insorgenza di patologie e/o aggrava quelle preesistenti, riduce la durata della vita e ne peggiora la qualità.

L’OMS definisce l’obesità come la nuova “epidemia del secolo” perché ne soffre il 59% della popolazione europea.

I dati nazionali, raccolti dall’ Istituto Superiore di Sanità, riferiti al biennio 2020-2021, riportano che il 33% della popolazione adulta è in sovrappeso e il 10% è obeso e ciò conferma la problematica di salute che affligge la nostra popolazione ed è in continua crescita.

Lo stesso vale per i bambini: grazie al sistema di sorveglianza “Okkio alla salute”, condotta dall’istituto Superiore di Sanità (ISS),  vengono monitorate le abitudini alimentari e l’attività fisica svolta dai bambini delle scuole primarie (6 – 10 anni). L’obbiettivo è quello di orientare la realizzazione di iniziative utili ed efficaci al miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini.

I dati nazionali riferiti all’indagine del 2019 riportano che il 20% dei bambini è sovrappeso e il 9,4% è obeso.

 

ABITUDINI ALIMENTARI: GLI SPUNTINI 

Una corretta alimentazione prevede tre pasti principali: colazione, pranzo e cena e almeno due o tre spuntini, uno mattutino, uno pomeridiano e a volte uno serale, per riuscire ad apportare il giusto quantitativo di energie necessarie per affrontare la giornata. È però molto importante tenere sotto controllo le calorie, per non correre il rischio di aumentare di peso.

È bene ricordare che il termine dieta non deve essere inteso come un metodo per dimagrire ma uno stile di vita inteso a migliorare il proprio regime alimentare e a garantire una vita sana.

Consumando pasti principali equilibrati da un punto di vista nutrizionale e piccoli spuntini gustosi e ipocalorici, possiamo affrontare la giornata con maggiore energia senza correre il rischio di cedere alle tentazioni fuori pasto. Infatti lo spuntino in grado di saziare senza apportare grassi è un grandissimo alleato, ottimizza l’alimentazione, soddisfa il palato e non ci fa sentire i morsi della fame.

Gli spuntini fuori pasto hanno l’importante compito di:

  • aiutare a spezzare la fame e quindi a non arrivare al pasto successivo troppo affamati evitando, così, grandi abbuffate;
  • evitare cali di energie, con conseguente calo psicofisico, durante la giornata;
  • permettere di integrare i pasti principali con gli alimenti mancanti (come ad esempio la frutta).

Tra i migliori alleati troviamo sicuramente le fibre che, provocando un senso di pienezza, ci fanno sentire sazi senza appesantire ma esistono molti alimenti che possono essere usati come spuntini spezzafame, ad esempio:

  • frutta (fresca, meglio con la buccia, che contiene un’elevata percentuale di acqua e Sali minerali oppure secca, non salata, come mandorle, noci, pistacchi che forniscono un ottimo apporto di energia);
  • verdura di stagione (meglio se cruda), estremamente saziante e con pochissime calorie, ottima da sgranocchiare;
  • yogurt, frullati e centrifugati;
  • pane integrale con fesa di tacchino, bresaola o tonno, ottimo apporto di proteine senza appesantire.

 

IL PROGETTO DEL BISCOTTO ANTIFAME

I ricercatori del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università Cattolica di Piacenza hanno dato vita ad un progetto cosiddetto “Biscotto Antifame” ovvero l’ideazione di un prodotto che permette di abbassare l’indice e il carico glicemico e aiuta a regolarizzare il senso di sazietà.  

La sfida è stata trovare un’alternativa semplice da lavorare e soprattutto utile a ottenere un risultato finale gustoso e soddisfacente al palato, perchè le farine naturali con elevato contenuto di amido resistente sono solo quelle di legumi (con percentuali del 15-20%) che però non consentono di ottenere risultati ottimali per i prodotti da forno, perché non sono facili da lavorare.

Dopo lunghe ricerche è stata scovata una specifica varietà di frumento naturalmente più ricca di amilosio ed è stato possibile verificarne l’effetto con un esperimento. Sono state studiate le reazioni di due gruppi di persone dopo aver somministrato a colazione dei biscotti tradizionali ad un gruppo e dei biscotti antifame all’altro gruppo. Per pranzo sono stati tutti liberi di mangiare la stessa tipologia di cibo ed è risultato che i soggetti che hanno consumato biscotti antifame hanno mangiato una quantità di cibo inferiore, assumendo per la precisione il 16% di calorie in meno.

 

L’AMIDO RESISTENTE E I SUOI BENEFICI

La farina di grano tenero ad alto contenuto di amilosio è una farina naturalmente a basso indice glicemico. L’amido del frumento tradizionale è composto per 80% amilpectina e 20% amilosio, in questo grano invece il rapporto è invertito.

L’amilosio è una molecola contenuta nell’amido delle farine che, in cottura, dà vita a una struttura inattaccabile da parte dei meccanismi digestivi: in parole povere l’amilosio non viene digerito dai nostri enzimi e permette quindi di non far assorbire gli zuccheri. Questa struttura prende il nome di amido resistente.

L’amido resistente si comporta come una fibra ed è importante per la salute del nostro intestino, perché permette di abbassare indice e carico glicemico e aiuta a regolare il senso di sazietà.

I benefici derivanti dall’utilizzo dell’amido resistente sono:

  • riduzione dell’assorbimento dei grassi
  • mantenimento dell’integrità della fibra dopo la lavorazione mantenendo o migliorando la qualità del prodotto finito
  • alto quantitativo di fibre nei prodotti realizzati con amido resistente
  • riduzione del quantitativo di carboidrati presenti nel prodotto.

 

WORK IN PROGRESS

Dopo aver  fatto chiarezza sulle corrette abitudini alimentari, sulle problematiche sempre più frequenti e su come si muove la ricerca in questo campo, concludiamo col dirvi che anche nel nostro laboratorio artigianale il benessere alimentare e l’attenzione ai bisogni dei nostri clienti sta al primo posto. Siamo in costante ricerca per quanto riguarda le qualità degli ingredienti che utilizziamo, le tecnologie innovative che possono apportare migliorie nel lavoro e nel prodotto finale e la salute dei nostri consumatori.

Stiamo lavorando al progetto di realizzazione di un nostro biscotto anti fame, a basso contenuto calorico, a cui siamo arrivati a seguito di ricerche e collaborazioni ma è ancora tutto in fase di elaborazione..

A tal proposito vorremmo sapere: sareste interessati a questa tipologia di biscotto? cosa ne pensate?

Fateci sapere! Intanto noi vi terremo aggiornati sulle novità in laboratorio.

 

Tags:
CONDIVIDI

33 Commenti. Nuovo commento

  • Molto interessante, vorrei assaggiarlo quanto prima.

    Bravi

    Rispondi
  • Di sicuro interesse vorrò assaggiarli il prima possibile(già vs cliente)

    Rispondi
  • Interessantissimo! Non vedo l’ora di assaggiarli!

    Rispondi
  • MARIA ANGELA
    6 Maggio 2024 21:56

    assolutamente si, mi sembra un ottima cosa

    Rispondi
  • Senz’ altro, progetto molto interessante

    Rispondi
  • Michela Fazio
    3 Maggio 2024 20:12

    Sarei interessata ai biscotti SpezzaFame
    Grazie

    Rispondi
  • ASSOLUTAMENTE INTERESSATA !!
    Adoro i biscotti e me ne privo per non aumentare di peso. Ci fosse un biscotto anti fame ne sarei felice perche potrei avere una dolce alternativa ai miei vari spuntini (che di solito sono a base di semi o parmigiano).

    Rispondi
  • Fantastico! Fatelo!!!!
    Io lo pubblicizzerò anche alle amiche 😉👏👏

    Rispondi
  • Nereo Camuzzini
    3 Maggio 2024 12:40

    Molto interessante. Quali farine tra quelle che vendete è ad alto contenuto di amilosio? La ordino subito! Grazie

    Rispondi
    • Salve,
      al momento non abbiamo in commercio alcuna farina con queste caratteristiche, speriamo in futuro di poter soddisfare tale richiesta, grazie in anticipo per la fiducia!

      Rispondi
  • Si molto interessata ma lo potrei mangiare anche io che sono allergica al latte e derivati?
    Grazie
    Stefania

    Rispondi
    • Buongiorno,
      al momento stiamo facendo delle prove per trovare il miglior abbinamento tra i nostri ingredienti, garantendo un prodotto di qualità adatto a diversi bisogni alimentari. Il suo contributo è molto prezioso per poter raggiungere tale obiettivo, quindi grazie!

      Rispondi
  • Rosanna Templari
    3 Maggio 2024 11:21

    Io sarei interessata in quanto sto facendo una cura ormonale e sto prendendo peso ed è aumentata la fame. Grazie

    Rispondi
  • Sì mi interessa il biscotto antifame.

    Rispondi
  • marella bertello
    3 Maggio 2024 9:18

    ciao
    utilissimo

    Rispondi
  • Interessatissimo Fateci sapere non appena Pronto ….Paolo

    Rispondi
  • Monica Frusi
    3 Maggio 2024 7:33

    Assolutamente intressante

    Rispondi
  • Serena Dolara
    3 Maggio 2024 0:06

    Perfetto se cercate una buona aromatizzazione contattatemi sono un flavorist

    Rispondi
  • Buongiorno
    Da diabetico s
    Sì sono molto interessato ad un biscotto con queste caratteristiche salutari e genuine
    In particolare se abbinato a zero zucchero o poco zucchero ancora di più
    Grazie

    Rispondi
  • Sarei molto interessata, questa scoperta è proprio geniale. Ma tutto dipenderá dagli altri
    ingredienti.

    Rispondi
  • Certo che sono favorevole. Il problema di una alimentazione sempre corretta e attenta ti porta a rinunciare a molte cose
    Una di queste o dolci. De ci fosse qualcosa in alternativa ai vari dolci spazzatura sarebbe otyomo

    Rispondi
  • Nadia Zucco
    2 Maggio 2024 21:25

    Buonasera, mi fa piacere leggere le Vs ricerche sui biscotti spezzafame, sono molto curiosa e interessata ad assaggiarli e comprarli. A me personalmente piacciono i biscotti senza burro, magari con l’olio evo. Grazie molte, Nadia

    Rispondi
  • Un’idea assolutamente interessante!!!
    Ancor di più se rivolta con un occhio di attenzione agli intolleranti al lattosio.
    Grazie per la possibilità di esprimere un’opinione al riguardo.
    Buon lavoro

    Rispondi
  • Fantastico vi avevo lanciato l’idea delle le barette ma anche un biscotto spezza fame sono interessata sia x me x il lavoro che x mio figlio super sportivo che sazino e che
    sia digeribile buon lavoro

    Rispondi
  • Si mi piacerebbe moltissimo perché affetta da diabete e purtroppo quelli che trovo in farmacia mi piacciono poco e mi disturbano l’intestino perche come zuccheri usano aspartame e altri zuccheri artificiali. Sarei molto contenta anche perché amo i vostri prodotti. Grazie

    Rispondi
  • Ottimo per tutti come me che sono a dieta appena lo producente ne comprerò 10 pacchi!

    Rispondi
  • Luigi Lanosi Giada
    2 Maggio 2024 19:34

    Sono un fan dei vostri biscotti e l’idea di un biscotto spezza fame mi pare molto intelligente e utile soprattutto per chi come me spesso è fuori casa per lavoro

    Rispondi
  • Si penso sia una cosa positiva

    Rispondi
  • Cinzia Rossini
    2 Maggio 2024 19:23

    Idea molto interessante soprattutto quando si ha voglia di qualcosa di diverso a metà mattina o pomeriggio. Spero riusciate presto in questo progetto

    Rispondi
  • Interessatissima ai prodotti con basso indice glicemico

    Rispondi
  • Molto interessante

    Rispondi
  • raffaella tombari
    2 Maggio 2024 19:00

    Sarebbe un’ottima caratteristica che si aggiungerebbe alla bontà di tutti i vostri biscotti

    Rispondi
  • Deborah Piccato
    2 Maggio 2024 18:50

    Mi pare un ottimo progetto. I vostri prodotti sono ottimi attendo il vostro biscotto spezza fame!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Rimani aggiornato su tutte le novità Cavanna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


riceverai via mail un codice sconto del 10% per i tuoi acquisti online


Leggi anche:

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le novità

Rimani aggiornato su tutte le novità Cavanna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


riceverai via mail un codice sconto del 10% per i tuoi acquisti online