ricetta farinata

FARINATA DI CECI

LA TORTA SALATA LIGURE: BUONA, SAPORITA, SEMPLICE E SALUTARE

UNA RICETTA ADATTA A CHI SEGUE UNA DIETA VEGANA O E’ INTOLLERANTE AL GLUTINE

Sono solita preparare ricette tipiche piemontesi, è vero, ma ogni regione d’Italia offre specialità che devono essere assaggiate, cucinate e poi condivise. La FARINATA DI CECI, anche conosciuta come fainà o cecina, è un piatto tipico della tradizione ligure (e anche toscana): una torta salata molto bassa preparata con FARINA DI CECI, ACQUA, SALE E OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA.

La tradizione vuole che venga preparata in un tegame in rame e cotta in forno a legna ma si può preparare tranquillamente anche nel forno di casa in una teglia in alluminio.

La FARINA DI CECI è NUTRIENTE E ENERGETICA perchè ricca di proteine e vitamine, FONTE DI FIBRE e perciò valida alleata del nostro apparato digerente, naturalmente PRIVA DI GLUTINE e indicata per chi soffre di diabete per il BASSO INDICE GLICEMICO. Può essere utilizzata in sostituzione alla farina di grano, per la preparazione di polpette, piadine, pasta fresca, addirittura cotolette! (qui la ricetta delle cotolette vegetali di Pasticciando con la Franca) ma il suo utilizzo più conosciuto è sicuramente la farinata.

Sono sicura che molti di voi la conoscono ma magari non l’avete mai preparata in casa: il procedimento è davvero semplice, basta preparare il composto di acqua e ceci con un po’ di anticipo, lasciare riposare e poi cuocere.

Segui alcuni semplici consigli e vedrai che non ti deluderà.

 

  • Difficoltà: FACILE
  • Tempo di preparazione: 5 minuti + 4-5  h riposo 
  • Cottura: 35 minuti  
  • Teglia: bassa e sottile in alluminio (30 cm)
  • Dieta: VEGANA

 

INGREDIENTI:

450 ml ACQUA 

150 gr FARINA DI CECI

25 ml OLIO EXTRA VERGINE OLIVA

5 gr SALE

q.b. ROSMARINO


PREPARAZIONE:

In una ciotola mettere la Farina di ceci, aggiungere gradualmente l’acqua, a temperatura ambiente, mescolando con una frusta fino a quando sarà tutto ben amalgamato e senza grumi.

Chiudere la ciotola con coperchio o con pellicola e lasciare riposare fuori dal frigo per 4-5 ore (potete preparare questa pastella nel primo pomeriggio per mangiare la farinata a cena, o meglio ancora prepararla la sera prima e lasciarla riposare sino alla sera successiva)

Accendere il forno, modalità statico, alla massima temperatura ( circa 230-250 °)

Trascorso il tempo necessario rimuovere il coperchio, dare una mescolata veloce, aggiungere sale e olio e amalgamare sempre con la frusta. Ungere completamente la teglia con abbondante olio, io preferisco utilizzare un foglio di carta forno e spennellare con olio extra vergine in modo che non si attacchi, versare il composto di ceci e aggiungere il rosmarino (la vera farinata non prevede l’utilizzo di rosmarino perciò se preferite potete ometterlo).

preparazione farinata di ceci

Quando il forno ha raggiunto la temperatura, infornare la teglia sul fondo del forno e lasciare cuocere per 10 minuti.

Dopodichè spostare la teglia sulla griglia a metà forno e lasciare cuocere per altri 25 minuti circa. Quando la superficie della farinata avrà preso colore (deve risultare bella dorata, quasi color nocciola) sarà pronta per essere sfornata.

Spolverare con una macinata di pepe nero e servire ancora calda.

Perfetta cosi, pura e semplice, da gustare stile street food in un aperitivo in compagnia, arricchita con cipolle o prosciutto e addirittura come accompagnamento per insalate o un carpaccio di carciofi.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 − 2 =

DOLCI RICETTE

TIRAMISU’

UN GRANDE CLASSICO: ECCO LA NOSTRA RICETTA CON I BISCOTTI NOVARINI IL DOLCE AL CUCCHIAIO PER ECCELLENZA FATTO DA STRATI...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

CHEESECAKE SENZA COTTURA YOGURT E CAFFE’

LEGGERA E RINFRESCANTE: LA RICETTA DOLCE PERFETTA PER QUESTA CALDA ESTATE Siete anche voi dei golosi ma preferite rinunciare alla...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE

LA FARINA SOTTO SCADENZA E’ ANCORA BUONA?

SOSTENIBILITA' significa anche ZERO SPRECHI: è importante non sprecare e reimpiegare ciò che abbiamo in casa nel miglior modo, ma...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE MATERIE PRIME

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

NELLA MAGGIOR PARTE DELLE RICETTE TROVIAMO TRA GLI INGREDIENTI LA FARINA 00, PERCHE'? LA FARINA 00, ESSENDO MOLTO RAFFINATA, SI...
Leggi tutto
News

CHIUSURA ESTIVA

Gentili clienti, la Forneria Artigiana Cavanna si prende una pausa: saremo CHIUSI PER FERIE dal 25 giugno al 5 luglio...
Leggi tutto
PRIMI PIATTI RICETTE

INSALATA ESTIVA DI FARRO E FAGIOLINI

UN PIATTO UNICO PER LE GITE FUORI PORTA e PER COMBATTERE IL CALDO DELLE GIORNATE D'ESTATE In questi giorni il...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE

COME CONSERVARE LA FARINA E IL RISO

La Farina è un alimento che non può mancare nelle nostre dispense, indispensabile per impanare o per preparare pane, pizza...
Leggi tutto
PANE PIZZA FOCACCIA RICETTE

COME SI FA LA PIZZA IN CASA COME IN PIZZERIA? Ecco la ricetta perfetta

IN COLLABORAZIONE CON ALESSANDRO LAGANA' _  PIZZERIA "LA MALCONTENTA" Siamo italiani e, da nord a sud, la pizza piace a...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

PASTE DI MELIGA di Nonna Rita

I TIPICI BISCOTTI PIEMONTESI CON FARINA DI MAIS Le paste di meliga sono biscotti classici della pasticceria piemontese, profumatissimi e...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE News

I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI

ETICHETTE ALIMENTARI: IMPARIAMO A RICONOSCERE I SIMBOLI Sulle confezioni alimentari sono presenti moltissime informazioni, dalla tabella nutrizionale all'elenco degli ingredienti,...
Leggi tutto

Iscritivi alla newsletter

To top