bambini con torta di compleanno di castagne decorata

Compleanno d’Autunno = TORTA DI CASTAGNE

Come avrete già capito, la mia quotidianità è scandita dal ritmo delle stagioni, da ciò che produce l’orto, il giardino e, in questo caso, da ciò che produce il bosco. Con il cambiare delle stagioni mutano i colori, i profumi ed i sapori e se la torta con i fichi segna la fine dell’estate, il passato di zucca segna l’arrivo della stagione fredda, ma..quale frutto esprime al meglio il gusto dell’autunno?  Sicuramente LA CASTAGNA. Per secoli ha rappresentato l’elemento principale delle popolazioni montane in autunno e inverno, frutto nutriente e potremmo dire “biologico” poiché racchiusa all’ interno del riccio è protetta da eventuali trattamenti chimici. 

Bollite o arrostite (le cosidette caldarroste o come diciamo noi cuneesi mondaj) diventano un’occasione di condivisione e socializzazione dove ci si ritrova in cerchio a “spelare” castagne e chiacchierare; trasformate in crema o marron glacè rallegrano il palato dei più golosi; trasformate in farina diventano l’ingrediente dal gusto predominante per realizzare piatti dolci e salati come torte, biscotti, pasta fatta in casa o crepes.  

Ed ecco che, con l’arrivo del freddo, arriva il tempo di compleanni in casa nostra. Il primo compleanno d’autunno è quello della piccolina di casa che quest’anno ha compiuto 3 anni: l’idea era di fare una torta a strati ricoperta di crema che piacesse a grandi e piccini, un po’ diversa dal solito per stupire festeggiata e invitati. Il risultato? Vi dico la verità, la sera dei festeggiamenti i bambini erano troppo entusiasti tra palloncini e regali che neanche l ‘hanno assaggiata la torta, il giorno dopo però hanno dato l’assalto a quel poco che era avanzato per poi dire: “Ce n’è ancora?

E questa è la soddisfazione più grande: una festa di compleanno riuscita, una bella/ buonissima torta e tanti tanti sorrisi.

Oggi vi propongo la ricetta della Torta di Castagne, che prevede l’utilizzo solamente di farina di castagne e perciò adatta anche a chi ha intolleranze, oltre all’ utilizzo di lievito naturale quale bicarbonato e cremor tartaro.

Ingredienti: (per una tortiera di 22 cm Ø con cerniera)

Per la torta:

115 gr di burro
140 gr  di zucchero
2 uova intere
100 farina di castagne
45 gr fecola di patate
5 gr cacao amaro
½ cucchiaino bicarbonato di sodio
½ cucchiaino cremor tartaro
125 gr formaggio spalmabile

Per la crema:

350 ml panna fresca
300 gr mascarpone
30 gr zucchero a velo
350 gr crema di marroni

Procedimento:

Per prima cosa occorre preparare la torta: in un contenitore capiente montare (con le fruste elettriche o in planetaria) il burro morbido con lo zucchero ed un pizzico di sale, dopodichè aggiungere un uovo alla volta ed incorporare. In una ciotola mettere farina, fecola, bicarbonato, cremor tartaro e cacao; mescolare bene gli ingredienti ed aggiungere al composto, infine aggiungere il formaggio spalmabile.

L’impasto è pronto e deve essere diviso in due parti uguali.

Imburrare ed infarinare una tortiera con cerniera di 22 cm di diametro, e distribuire su di essa metà dell’impasto (io in casa ho solo una tortiera con questa dimensione e quindi ho fatto cuocere la  “prima torta” e poi l’ho riutilizzata con lo stesso procedimento per la “seconda torta”; se avete due tortiere con medesimo diametro potete farle cuocere contemporaneamente).Infornare a 175° per 20 – 25 minuti, fare la prova con lo stecchino e lasciare raffreddare.

A questo punto possiamo preparare la crema mettendo in una ciotola, o planetaria, panna, mascarpone e zucchero a velo ( per ottenere un risultato migliore basta mettere la ciotola vuota in frigorifero per alcuni minuti in modo da raffreddarla per bene), montare con le fruste elettriche sino ad ottenere un composto denso e spumoso. Aggiungere infine la crema di marroni con una spatola, unire facendo attenzione a non smontarla.

Adesso inizia la parte divertente: assemblare e decorare la torta.

Prendere la prima torta, metterla su di un piano /piatto o vassoio, bagnare leggermente con del liquore per dolci (ad esempio un goccio di marsala) o nella versione analcolica con acqua e zucchero semplicemente ( far sciogliere lo zucchero in acqua, lasciare raffreddare e utilizzare). Con l’aiuto di una spatola cospargere la torta con un abbondante strato di crema e poi ripetere l’operazione con la seconda torta, tenendo da parte un po’ di crema da metter nella sac a poche per decorare con ciuffetti la sommità della torta.  Per decorare il lato della torta, invece, io ho utilizzato le codette colorate per accontentare la mia bimba ma si può cospargere con granella di nocciole, briciole di marron glacé o lasciarlo nudo effetto “naked cake”.

E poi..largo alla fantasia per stupire il festeggiato in questione con decorazioni super personalizzate!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × 2 =

DOLCI RICETTE

TIRAMISU’

UN GRANDE CLASSICO: ECCO LA NOSTRA RICETTA CON I BISCOTTI NOVARINI IL DOLCE AL CUCCHIAIO PER ECCELLENZA FATTO DA STRATI...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

CHEESECAKE SENZA COTTURA YOGURT E CAFFE’

LEGGERA E RINFRESCANTE: LA RICETTA DOLCE PERFETTA PER QUESTA CALDA ESTATE Siete anche voi dei golosi ma preferite rinunciare alla...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE

LA FARINA SOTTO SCADENZA E’ ANCORA BUONA?

SOSTENIBILITA' significa anche ZERO SPRECHI: è importante non sprecare e reimpiegare ciò che abbiamo in casa nel miglior modo, ma...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE MATERIE PRIME

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

NELLA MAGGIOR PARTE DELLE RICETTE TROVIAMO TRA GLI INGREDIENTI LA FARINA 00, PERCHE'? LA FARINA 00, ESSENDO MOLTO RAFFINATA, SI...
Leggi tutto
News

CHIUSURA ESTIVA

Gentili clienti, la Forneria Artigiana Cavanna si prende una pausa: saremo CHIUSI PER FERIE dal 25 giugno al 5 luglio...
Leggi tutto
PRIMI PIATTI RICETTE

INSALATA ESTIVA DI FARRO E FAGIOLINI

UN PIATTO UNICO PER LE GITE FUORI PORTA e PER COMBATTERE IL CALDO DELLE GIORNATE D'ESTATE In questi giorni il...
Leggi tutto
Blog Cavanna CONSIGLI NOVITÀ IDEE

COME CONSERVARE LA FARINA E IL RISO

La Farina è un alimento che non può mancare nelle nostre dispense, indispensabile per impanare o per preparare pane, pizza...
Leggi tutto
PANE PIZZA FOCACCIA RICETTE

COME SI FA LA PIZZA IN CASA COME IN PIZZERIA? Ecco la ricetta perfetta

IN COLLABORAZIONE CON ALESSANDRO LAGANA' _  PIZZERIA "LA MALCONTENTA" Siamo italiani e, da nord a sud, la pizza piace a...
Leggi tutto
DOLCI RICETTE

PASTE DI MELIGA di Nonna Rita

I TIPICI BISCOTTI PIEMONTESI CON FARINA DI MAIS Le paste di meliga sono biscotti classici della pasticceria piemontese, profumatissimi e...
Leggi tutto
CONSIGLI NOVITÀ IDEE News

I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI

ETICHETTE ALIMENTARI: IMPARIAMO A RICONOSCERE I SIMBOLI Sulle confezioni alimentari sono presenti moltissime informazioni, dalla tabella nutrizionale all'elenco degli ingredienti,...
Leggi tutto

Iscritivi alla newsletter

To top